Consulenza Finanziaria Indipendente: cos’è e come funziona

Cos'è la consulenza finanziaria indipendente e come funziona? Scopri chi svolge questa professione e quali sono i servizi che offre
Tempo di lettura: 8 minuti

La consulenza finanziaria indipendente è una professione in ascesa che mira ad aiutare investitori e risparmiatori.

La consulenza finanziaria indipendente viene svolta dai consulenti finanziari autonomi (CFA) e dalle società di consulenza finanziaria (SCF).

Scopriamo cos’è la consulenza finanziaria indipendente e perché dovresti scegliere i consulenti finanziari indipendenti per i tuoi investimenti e per la tua pianificazione finanziaria.

Cos’è la Consulenza Finanziaria Indipendente

La consulenza finanziaria indipendente è una consulenza personalizzata, indipendente e libera da qualsiasi tipo di conflitto di interesse finalizzata alla pianificazione finanziaria a 360°.

La consulenza finanziaria indipendente è una professione del tutto nuova per il panorama Italiano.

Infatti questa professione esiste legalmente dal 1° dicembre 2018.

In tale data è divenuto operativo l’Albo Unico dei Consulenti Finanziari, in cui è stata prevista la sezione dei consulenti finanziari autonomi (CFA) e delle Società di Consulenza Finanziaria (SCF).

L’Albo è tenuto dall’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei Consulenti Finanziari (OCF).

Negli Stati Uniti d’America invece la nostra professione esiste già dagli anni ’70 (Negli anni ’70 nacquero i primi consulenti finanziari fee only in USA).

Ad oggi negli USA la consulenza finanziaria indipendente è ormai sdoganata ed è quella che va per la maggiore. È la normalità.

In Italia invece la consulenza che va per la maggiore ad oggi è quella presso banche e consulenti in conflitto di interessi (Il tutto a danno dei risparmiatori/investitori). Solo recentemente in Italia si sta sviluppando la consulenza finanziaria indipendente.

Affidarsi ad un consulente finanziario indipendente è un trend in rapida crescita, ma va ammesso che siamo ancora agli albori. 

Tieni presente che i consulenti finanziari indipendenti sono ad oggi meno dell’1% di tutti i consulenti finanziari in Italia.

Il trend negativo dei consulenti finanziari in conflitto di interesse. Nota i numeri, sono ancora tantissimi.
Il trend positivo dei consulenti indipendenti. Nota i numeri, siamo ancora in pochissimi.

Chi svolge la consulenza finanziaria indipendente

La consulenza finanziaria indipendente può essere svolta da 2 figure:

  • società di consulenza finanziaria (SCF)
  • consulenti finanziari indipendenti (CFA)

Società di Consulenza Finanziaria

Le Società di Consulenza Finanziaria (SCF) sono società autorizzate a svolgere la consulenza in
materia di investimenti senza detenere fondi o titoli. Esse sono società indipendenti poiché non
possono ricevere compensi da nessun emittente o intermediario finanziario.

Il presupposto per l’attività come Società di Consulenza Finanziaria Indipendente è l’iscrizione
all’apposito Albo OCF, disponibile dal 1° Dicembre 2018, e possono essere create sotto forma di
Società per Azioni (S.p.A.) o Società a Responsabilità Limitata (S.r.l.).

consulenza finanziaria indipendente
L’iscrizione all’albo di Athena SCF che puoi controllare a questo link.

I soci amministratori devono necessariamente essere consulenti finanziari autonomi
(indipendenti) iscritti all’albo OCF mentre i soci che apportano capitale devono rispettare il
requisito di indipendenza.

L’iscrizione all’Albo è vincolata al rispetto dei seguenti requisiti:

  • indipendenza, i suoi soci e titolari di funzioni di amministrazione e di direzione non
    intrattengono rapporti diretti o indiretti con emittenti e intermediari, società controllate o
    controllanti, azionisti o amministratori di tali società;
  • professionalità, è necessario che i soci amministratori e i consulenti finanziari indipendenti
    abbiano almeno un diploma di studi quinquennale e abbiano già superato la prova valutativa
    per l’accesso all’Albo;
  • organizzativi, ai fini dell’iscrizione all’Albo è necessario stilare un programma di attività dove
    vengono specificati i contenuti del servizio di consulenza prestato dalla SCF, la struttura
    organizzativa e le procedure adottate per l’adempimento degli obblighi previsti dalla
    normativa;
  • patrimoniali, è necessaria la sottoscrizione di un’assicurazione a copertura della responsabilità civile per i danni derivanti da negligenza professionale, che operi per tutto il periodo dell’iscrizione e che assicuri una copertura di almeno 1.000.000 di euro per ciascuna richiesta di indennizzo e di 5.000.000 di euro all’anno per l’importo totale delle richieste di indennizzo.”

Consulenti Finanziari Indipendenti

Un consulente finanziario autonomo, detto anche indipendente, è definito come un professionista che aiuta le persone nella loro pianificazione ottimale delle risorse finanziarie, supportandoli ed aiutandoli
al raggiungimento dei propri obiettivi di vita futuri.

Esso non lavora per alcun intermediario ed è pagato a parcella in piena trasparenza solo dai clienti, come qualsiasi altro professionista che sia avvocato, architetto, ingegnere, commercialista.

Il CFA può lavorare in 3 modalità:

  • completamente in autonomia
  • per una società di consulenza finanziaria
  • sia in autonomia sia per una società di consulenza finanziaria

I consulenti finanziaria autonomi di Athena SCF lavorano in modo esclusivo per Athena SCF.

I consulenti finanziari di Athena SCF iscritti regolarmente all’Albo dell’OCF.

Per diventare consulente finanziario indipendente è necessario:

  • possedere i requisiti richiesti: indipendenza, professionalità, organizzativi, patrimoniale, onorabilità;
  • superare la prova valutativa per ottenere l’idoneità all’iscrizione all’Albo OCF (Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei consulenti finanziari);
  • iscriversi all’albo OCF nella sezione dei “consulenti finanziaria autonomi”.

Come funziona la consulenza finanziaria indipendente

La consulenza finanziaria indipendente mira ad ottimizzare la tua pianificazione finanziaria attraverso l’analisi del tuo patrimonio e del tuo reddito con l’obiettivo di farti raggiungere i tuoi obiettivi finanziari.

Per raggiungere questo risultato la consulenza finanziaria indipendente offre una serie di servizi tutti in conflitto di interesse:

  • implementazione di un portafoglio diversificato
  • minimizzazione dei costi di investimento
  • implementazione di un portafoglio fiscalmente efficiente
  • analisi finanziaria
  • consigli sulle decisioni importanti della vita (esempio prima casa)
  • consulenza finanziaria
  • consulenza assicurativa
  • consulenza previdenziale
  • pianificazione successoria
  • pianificazione fiscale
  • pianificazione immobiliare
  • pianificazione per la protezione del patrimonio
  • formazione finanziaria
  • consulenza su Bitcoin e Criptovalute

Il servizio di consulenza finanziaria quindi non è rivolto, come in molti credono, solamente agli investimenti finanziari ma è dedicato anche agli aspetti assicurativi, previdenziali, fiscali e di molti altri campi inerenti alla pianificazione finanziaria.

Per aiutare più persone possibili noi di Athena SCF abbiamo ideato 5 servizi di consulenza adatti a tutti i tipi di esigenze e a tutti i tipi di patrimonio:

  • check-up di portafoglio, monitora lo stato di salute dei tuoi investimenti grazie al check-up di portafoglio per essere sicuro di non sprecare soldi, di tagliare i costi nascosti e ottenere il massimo dai tuoi investimenti
  • consulenza finanziaria una tantum, ideale se hai bisogno di consulenza spot, specifica e non continuativa
  • pacchetto consulenze, 5 consulenze one-to-one insieme a un nostro consulente finanziario indipendente
  • consulenza finanziaria personalizzata, crea un portafoglio di investimento personalizzato per aumentare i rendimenti e diminuire i costi dei tuoi investimenti con un percorso annuale di affiancamento con il tuo personale consulente finanziario indipendente
  • pianificazione successoria, garantisci un futuro di sicurezza e prosperità alla tua famiglia

Quanto costa la consulenza finanziaria indipendente

Il consulente finanziario indipendente viene remunerato direttamente (ed esclusivamente) dal cliente tramite parcella.

Il sistema di remunerazione chiamato fee-only consiste nel ricevere un compenso dal cliente come un avvocato o un commercialista e così come loro, il consulente finanziario emette una parcella per i compensi professionali.

La parcella viene preventivata anticipatamente alla stipula del servizio e tale importo sarà l’unico costo a carico del cliente e a favore del consulente fino alla conclusione del servizio.

Il consulente finanziario indipendente può optare tra:

  • parcella variabile (in percentuale) in base al patrimonio;
  • parcella fissa;
  • performance fee, dove a seconda dei tuoi guadagni dovrai destinare una parte di essi al tuo consulente;
  • costo orario; (si utilizza per consulenze spot, una tantum, non per consulenze continuative)
  • Una combinazione di quelle viste in precedenza.

Tipologie di parcella del consulente finanziario indipendente

Puoi trovare ulteriori approfondimenti sulle possibili modalità di pagamento della parcella del consulente finanziario indipendente qui.

Tendenzialmente il costo di una consulenza finanziaria indipendente si aggira intorno all’1% + iva del patrimonio del cliente sotto consulenza, se parliamo di capitali inferiori al milione di euro.

Per un patrimonio di 200.000€ si pagano quindi in media 2.000€ + iva, annui.

Puoi trovare un ulteriore approfondimento sul costo della parcella del consulente finanziario indipendente in qui.

Perché scegliere un consulente finanziario indipendente

consulenza finanziaria indipendente

Scegliere un consulente finanziario autonomo è di sicuro la scelta migliore che tu possa fare in ottica di pianificazione finanziaria.

Ecco alcuni motivi che possono giustificare la scelta:

  • personalizzazione delle offerte
  • indipendenza
  • trasparenza dei costi

Un consulente finanziario autonomo è in grado di offrire una consulenza finanziaria personalizzata, che tiene conto delle esigenze e degli obiettivi specifici del cliente.

Questo significa che la soluzione proposta sarà pensata appositamente per il cliente e non sarà basata su prodotti standardizzati.

Il consulente finanziario autonomo ha una maggiore indipendenza nella scelta dei prodotti finanziari, che non sono legati a specifiche banche o istituti finanziari.

Ciò significa che può offrire prodotti finanziari che rispondono meglio alle esigenze del cliente, senza essere vincolato a specifici prodotti o servizi.

Ora vediamo le differenze sostanziali tra consulente finanziario indipendente, robo advisor e promotore bancario.

Perché scegliere un consulente finanziario indipendente e non un robo advisor?

La consulenza finanziaria personalizza al contrario dei robo advisor come Moneyfarm o Tinaba non è focalizzata solo sulla componente finanziaria ma è rivolta ad un servizio di pianificazione finanziaria a 360° che comprende anche gli aspetti assicurativi, previdenziali, successori, di gestione finanziaria (risparmio) e nel nostro caso anche la componente criptovalute.

I robo advisor hanno dei costi competitivi se confrontati con la parcella del consulente finanziario indipendente.

Moneyfarm ha un costo annuo iva esclusa del 0,75% sul controvalore investito su un patrimonio fino a 200.000€, riducibile fino ad uno 0,40% sopra 500.000€.

Tinaba ha un costo annuo iva esclusa del 0,70% sul controvalore investito su un patrimonio fino a 200.000€ riducibile fino ad uno 0,40% sopra 1.000.000€.

Una consulenza finanziaria personalizzata ha un costo medio che si aggira sull’1% del controvalore dato in gestione (non necessariamente investito).

La differenza di costi sta nel fatto che i robo advisor non erogano un servizio personalizzato ma utilizzano dei portafogli modello per investire il capitale dei clienti di fatto quindi il servizio è standardizzato e non è fatto su misura del cliente.

Il servizio si limita ad investire il capitale affidato in gestione patrimoniale. Mentre come spiegato in precedenza nella parcella pagata al consulente finanziario indipendente sono compresi tutti i servizi correlati che consentono una pianificazione finanziaria completa e fatta su misura delle esigenze del cliente.

Perché scegliere un consulente finanziario indipendente e non un promotore bancario?

Il promotore finanziario (consulente finanziario abilitato all’offerta fuori sede) è un professionista che lavora per conto di una banca o un’agenzia di intermediazione finanziaria.

Il suo ruolo principale è quello di promuovere e vendere prodotti finanziari ai propri clienti.

Il promotore finanziario è un intermediario tra il cliente e l’istituto finanziario ma la sua attività si limita a proporre i prodotti disponibili presso la banca o l’agenzia che lo ha assunto o con cui ha un rapporto di collaborazione.

Ti sarà capitato sicuramente di essere contattato dal promotore finanziario per investire una somma che hai liquida nel conto corrente della tua banca.

In questo caso è giusto che tu sappia che il promotore finanziario non è libero di proporti tutti i prodotti disponibili nel mercato.

Dovrà di sicuro proporti strumenti finanziari emessi dalla banca per la quale lavora o emessi da diverse case di investimento per le quali però percepisce retrocessioni economiche.

Questo perché è tenuto a rispettare le regole e le procedure imposte dalla banca o dall’agenzia per cui lavora.

Avrà direttive di proporre un determinato prodotto, raggiungere un preciso budget di vendita, senza quindi fare una VERA consulenza.

Un promotore bancario viene generalmente retribuito come segue:

  • provvigioni di vendita, remunerazione di una quota parte delle commissioni pagate dal cliente
    all’atto della sottoscrizione dei prodotti finanziari;
  • provvigioni di gestione e mantenimento, remunerazione su base mensile del servizio di
    assistenza che il consulente presta ai clienti nel corso del rapporto, commisurato al valore
    medio degli investimenti e alla tipologia di prodotto.

Di conseguenza, è facile notare come all’aumentare dei prodotti venduti alla propria
clientela, il profitto e quindi lo stipendio del consulente finanziario aumenti. Qui siamo di
fronte ad un grande conflitto d’interessi.

“Più vendo al mio cliente, più guadagno!”

Di conseguenza, potrebbe sorgerti il dubbio: “i prodotti che mi ha venduto sono consoni ai
miei obiettivi o gli sono serviti solo per aumentare le sue entrate?”

Un aspetto non da poco!

Capirai bene che, lavorando in pieno conflitto di interesse, non potrà fare il tuo bene finanziario a prescindere ma rispettando un compromesso tra il suo guadagno e il tuo.

Sicuramente ci sono promotori finanziari molto preparati e che cercano di offrire un buon servizio di consulenza ma è giusto che sappia come lavora un promotore finanziario.

Risorse utili per capire la consulenza finanziaria indipendente

Per aiutare le persone a conoscere la consulenza finanziaria indipendente noi di Athena SCF abbiamo creato del materiale completamente gratuito:

Se sei interessato alla consulenza finanziaria indipendente e ai servizi di Athena SCF puoi contattarci direttamente al link qui sotto.

Condividi:

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

consulenza finanziaria indipendente Athena SCF