Pianificazione Successoria: il patto di famiglia come chiave per la sopravvivenza aziendale

Pianificazione Successoria: il patto di famiglia come chiave per la sopravvivenza aziendale
Tempo di lettura: 5 minuti
Pianificazione successoria: il patto di famiglia

L’eredità di un’impresa: non solo un patrimonio materiale, ma il frutto di anni di dedizione, sacrifici e successi. Un’azienda rappresenta l’anima e la passione del suo creatore, un sogno che si concretizza e che si spera possa prosperare nel tempo.

Ma cosa succede quando il fondatore viene a mancare? Troppo spesso, in Italia, la mancanza di una pianificazione successoria adeguata determina la dissoluzione di aziende floride, con gravi conseguenze economiche e familiari.

Un destino ineluttabile? No!

Patto di famiglia

Il patto di famiglia si rivela uno strumento prezioso per evitare la fine dell’azienda di famiglia. Si tratta di un accordo, sancito da un atto notarile, che permette di regolare in anticipo la successione della tua azienda o delle tue partecipazioni societarie.

A livello legale, in tema di pianificazione successoria, non si possono fare patti o accordi in anticipo per regolare la successione. Hai la possibilità di donare, fare testamento ecc.

Puoi stabilire in anticipo come verrà diviso in patrimonio ma senza fare accordi o patti.

Il patto di famiglia è l’unico accordo valido riconosciuto dalla legge per anticipare la successione e si può applicare esclusivamente al passaggio generazionale dell’azienda.

Per questo motivo va sfruttato al massimo delle sue potenzialità.

Ecco che il patto di famiglia si rivela uno strumento prezioso, un ponte tra generazioni che offre tranquillità a te e chiarezza e partecipazione ai tuoi cari. Non si tratta di un semplice documento notarile, ma di un vero e proprio patto di fiducia, un accordo che permette di regolare in anticipo la successione della tua azienda o delle tue partecipazioni societarie.

Non lasciare che il tuo sogno si sgretoli: scegli il patto di famiglia e assicura un futuro certo alla tua azienda.

Cosa puoi fare con il patto di famiglia?

Scegliere il tuo successore

  • Certezza e continuità: Individuare tra i tuoi familiari la persona che ritieni più adatta e motivata a prendere le redini dell’azienda, garantendo continuità e coerenza con la tua visione. Non si tratta di un’imposizione, ma di un atto di fiducia che valorizza le capacità e il talento del tuo successore designato.
  • Competenze e passione: Scegliere il successore in base alle sue competenze specifiche, all’esperienza maturata nel settore e alla sua passione per l’azienda. Questo significa affidare il futuro della tua impresa a chi ha le migliori capacità per guidarla verso nuovi traguardi, preservandone l’identità e i valori fondanti.
  • Capacità di gestione e leadership: Privilegiare chi ha dimostrato capacità di gestione, leadership e abilità nel prendere decisioni difficili. Il tuo obiettivo è assicurare la crescita e il successo dell’azienda nel tempo, evitando di affidarla a mani inesperte o a persone con visioni discordanti.

Stabilire quote e compensi

  • Equità e armonia famigliare: Decidere come suddividere le quote dell’azienda tra i tuoi familiari, tenendo conto delle loro capacità, competenze e aspirazioni. Non tutti saranno coinvolti nella gestione operativa, ma per chi decide di non assumere questo ruolo puoi prevedere un equo compenso per mantenere l’armonia famigliare e riconoscere il valore della loro quota di eredità.
  • Valorizzazione del merito: Riconoscere il contributo di ciascun familiare all’azienda, sia in termini di lavoro svolto che di capitale investito. Questo approccio garantisce equità e trasparenza, evitando favoritismi e possibili rancori.
  • Compensazione adeguata: Stabilire un compenso per i familiari che non assumono ruoli attivi e rispettare le quote di legittima per il legittimari

Definire governance e regole

  • Stabilità e pianificazione: Delineare le regole per il funzionamento dell’azienda dopo la tua successione, dalla composizione del consiglio di amministrazione alla ripartizione degli utili, creando un quadro chiaro e stabile che riduca al minimo le future divergenze.
  • Organizzazione efficiente: Definire la struttura organizzativa dell’azienda, specificando ruoli, responsabilità e modalità di decision making. Questo garantisce efficienza e fluidità nella gestione aziendale, evitando confusione e disaccordi.
  • Tutela degli interessi di tutti: Prevedere meccanismi per tutelare gli interessi di tutti i familiari coinvolti, sia quelli che partecipano attivamente all’azienda che quelli che non hanno un ruolo operativo.

Vantaggi di un patto ben strutturato

Certezza e pianificazione

  • Tranquillità per il futuro: Sapere che il futuro della tua azienda non sarà lasciato al caso, evitando spiacevoli sorprese e possibili conflitti tra eredi.
  • Prevenzione di controversie: Ridurre il rischio di contestazioni e dispute legali in merito alla successione, garantendo un passaggio di consegne sereno e trasparente.
  • Controllo sul futuro: Preservare il tuo controllo sull’azienda anche dopo la tua scomparsa, assicurando che la tua visione e i tuoi valori vengano rispettati.

Continuità aziendale

  • Salvaguardia del patrimonio: Assicurare la sopravvivenza e il successo dell’impresa nel tempo, preservandone l’identità, i valori e il patrimonio che hai costruito con fatica.
  • Sviluppo e crescita: Favorire la crescita e lo sviluppo dell’azienda nel lungo termine, evitando interruzioni o cambi di rotta improvvisi.
  • Competitività sul mercato: Rafforzare la competitività dell’azienda sul mercato grazie a una gestione stabile e lungimirante.

Equità e coesione famigliare

  • Trattamento equo per tutti: Dimostrare di tenere al benessere di tutti i tuoi cari, trattandoli in modo equo e trasparente, favorendo la comunicazione e la collaborazione all’interno della famiglia.
  • Prevenzione di tensioni: Ridurre il rischio di tensioni e conflitti tra familiari in merito all’eredità aziendale.
  • Rafforzamento dei legami famigliari: Consolidare i legami di fiducia e affetto all’interno della famiglia, basandosi sul rispetto reciproco e sulla condivisione di valori comuni.

Vantaggi fiscali

  • Riduzione del carico fiscale: In alcuni casi, è possibile usufruire di agevolazioni fiscali legate al patto di famiglia, che possono rendere questo strumento ancora più conveniente. E’ previsto un regime agevolato per i trasferimenti effettuati tramite patto di famiglia a favore di discendenti che si impegnino a continuare l’attività d’impresa ovvero ne detengano il controllo almeno per i cinque anni successivi al trasferimento e che rendano una dichiarazione con la quale si impegnino ad osservare le predette condizioni.

Esempio pratico

Immagina Vincenzo, imprenditore edile da oltre trent’anni, padre di due figli: Andrea, attivo in azienda da anni con grande passione e competenza, e Sofia, avvocata affermata che ha scelto un percorso professionale differente. Con il patto di famiglia, Vincenzo nomina Andrea come successore alla guida dell’azienda, garantendo a Sofia un adeguato compenso per la sua quota di eredità. Inoltre, stabilisce la creazione di un consiglio di amministrazione composto da Andrea, Sofia e un professionista esterno, con l’obiettivo di combinare le diverse competenze e tutelare gli interessi di tutti.

Come funziona il patto di famiglia

  • Le parti coinvolte: Possono partecipare al patto di famiglia l’imprenditore, i suoi discendenti (anche non in linea retta), il coniuge e i figli adottivi.
  • I contenuti del patto: L’accordo può includere la scelta del successore alla guida dell’azienda, la ripartizione delle quote societarie tra i familiari, la corresponsione di compensi ai familiari che non assumono ruoli attivi e le regole per la governance futura dell’impresa.
  • Formalizzazione e validità: Il patto di famiglia deve essere redatto in forma scritta da un notaio e registrato presso l’Agenzia delle Entrate per essere valido.

Conclusione

In un contesto come quello italiano, dove le aziende familiari spesso non sopravvivono alla seconda generazione, il patto di famiglia si rivela uno strumento di vitale importanza.

Pianificare il futuro della tua impresa non significa solo assicurarne la continuità, ma anche tutelare gli interessi di tutti i tuoi cari e creare un clima di fiducia e collaborazione all’interno della famiglia.

Il patto di famiglia non è una semplice formalità, ma un vero e proprio atto di responsabilità verso il tuo futuro, la tua famiglia e il tuo patrimonio.

Scegli di non lasciare nulla al caso: scegli il patto di famiglia!

Per maggiori informazioni, contatta QUI un professionista esperto in successioni, un nostro consulente indipendente saprà guidarti in questo passo.

Condividi:

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

consulenza finanziaria indipendente Athena SCF