Migliori ETF intelligenza artificiale: investire nell’AI è una bufala?

Vuoi investire nell'intelligenza artificiale? Scopri i migliori ETF e certificati sull'AI e come mai il Nasdaq è fortemente correlato a loro
Tempo di lettura: 6 minuti

Oggi andremo a parlare dei migliori ETF sull’intelligenza artificiale e andremo a capire se investire nell’AI è solo una bufala o un megatrend da cavalcare.

Prima di iniziare cerchiamo però di capire che cos’è l’AI e come viene utilizzata.

Che cos’è l’intelligenza artificiale?

investire nell'intelligenza artificiale

Il termine intelligenza artificiale (AI) è nato nel 1956 in occasione di un convegno presso il Dartmouth College negli Stati Uniti.

Il matematico John McCarthy ha definito in quell’occasione l’AI come:

“L’insieme delle teorie e delle tecniche per lo sviluppo di algoritmi che consentono a un computer di simulare un comportamento umano in specifici applicativi limitati nell’estensione”.

Questa definizione è relativa all’AI debole che si contrappone all’AI forte, sapiente e cosciente, sogno della fantascienza cinematografica.

I numeri dell’intelligenza artificiale stanno aumentando sempre di più e si stima che nel 2030 possa incidere per il 14% del PIL mondiale pari a 15,7 trilioni di dollari, derivanti per il 58% dai consumi e per il 42% dalla produttività.

I maggiori attivisti di questo megatrend sono:

  • Cina e Giappone in Asia;
  • Stati Uniti in America;
  • Israele in Medio Oriente;
  • Regno Unito (AI), Germania (robotica industriale) e Francia (robotica di servizio) in Europa.

Questi paesi trovano i migliori sbocchi di mercato nel settore della difesa e nel settore ospedaliero seguiti dall’ambito industriale, governato dalle auto e dai semiconduttori, e da quello civile ancora in espansione.

Come viene utilizzata l’AI?

L’AI si può utilizzare per:

  • replicare l’intelligenza umana da parte di macchine o computer
  • svolgere compiti quali il processo decisionale e la risoluzione di problemi
  • elaborare grandi insiemi di dati

L’intelligenza artificiale si può utilizzare in diversi ambiti come quello dell’istruzione, della sanità, delle telecomunicazioni e della logistica.

L’AI risale agli anni 30 e questi sono solo alcuni dei principali utilizzi che sono avvenuti negli ultimi 100 anni:

investire nell'intelligenza artificiale
Fonte: Vontobel

L’ultima scoperta in merita all’intelligenza artificiale riguarda l’IA generativa che consente di creare autonomamente un’ampia gamma di contenuti nuovi e unici.

Pensa che ChatGPT ci ha messo solo 5 giorni ha raggiungere 1 milione di utenti, Netflix per esempio ci ha messo 3,5 anni, Facebook 10 mesi e Instagram 2,5 mesi.

L’intelligenza artificiale però fa parte di un sistema più grande, sto parlando del RAAI (Robotics, Automations and Artificial Intelligence).

Il RAAI comprende robotica, automazione e intelligenza artificiale in quanto l’AI è la mente, la robotica è il braccio e l’automazione il filo che le collega.

L’obiettivo sarà quello di non far lavorare uomini e robot separatamente ma integrarli nei processi produttivi per semplificare le mansioni dei primi, aumentandone il tempo per attività creative e relazionali, e per fare svolgere mansioni ripetitive ai secondi.

Nella quarta rivoluzione industriale l’utilizzo più comune dell’intelligenza artificiale è quello di conferire ai robot un obiettivo da compiere e dotarli degli algoritmi necessari per raggiungere quel risultato.

Un esempio sono i robot volanti (droni) e industriali utilizzati per assemblare le componenti di auto senza il coinvolgimento dell’uomo. Questi usano l’AI per svolgere le loro funzioni di guida e interazione.

Migliori ETF e certificati sull’intelligenza artificiale

Su Borsa Italiana esistono 3 ETF ed 1 strategic certificates che investono sull’intelligenza artificiale:

  • Xtrackers Artificial Intelligence and Big Data UCITS ETF 1C (IE00BGV5VN51)
  • WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF USD Acc (IE00BDVPNG13)
  • L&G Artificial Intelligence UCITS ETF (IE00BK5BCD43)
  • Strategic Certificate su Vontobel Artificial Intelligence Opportunities Index (DE000VU7H042)

Vuoi iniziare ad investire con gli ETF ma non sai come fare?

Scopri i portafogli modello di Athena SCF.

Xtrackers Artificial Intelligence and Big Data UCITS ETF 1C

Il Xtrackers Artificial Intelligence and Big Data UCITS ETF 1C replica l’indice Nasdaq Yewno Global Artificial Intelligence and Big Data.

etf intelligenza artificiale
Fonte. justETF

WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF USD Acc

Il WisdomTree Artificial Intelligence UCITS ETF USD Acc replica l’indice Nasdaq CTA Artificial Intelligence.

etf intelligenza artificiale
Fonte. justETF

L&G Artificial Intelligence UCITS ETF 

Il L&G Artificial Intelligence UCITS ETF replica l’indice ROBO Global Artificial Intelligence.

etf intelligenza artificiale
Fonte. justETF

Strategic Certificate su Vontobel Artificial Intelligence Opportunities Index

Lo Strategic Certificate su Vontobel Artificial Intelligence Opportunities Index replica appunto il Vontobel Artificial Intelligence Opportunities Index.

Il certificato di Vontobel è un certificato open-end quindi non ha scadenza.

investire nell'intelligenza artificiale
Fonte: Vontobel

ETF Intelligenza artificiale vs Nasdaq vs S&P500 Information Technology

Come hai potuto notare dalle immagini qui sopra riportate tutti gli strumenti finanziari che investono nell’AI hanno un peso preponderante negli Stati Uniti che si aggira tra il 61% e l’84%.

I settori più rappresentativi invece sono quello dell’informatica o tecnologia in maniera molto marcata seguito da telecomunicazioni e beni voluttuari.

Questi strumenti finanziari hanno quindi molte cose in comune con l’indice tecnologico per eccellenza, il Nasdaq.

Il Nasdaq infatti investe nelle prime 100 società non finanziarie americane per capitalizzazione di mercato che sono esposte prevalentemente al settore informatico, delle telecomunicazioni e dei beni voluttuari come puoi notare in foto.

Un altro indice molto simile ai precedenti è lo S&P500 Information Technology che investono solo nelle società tecnologiche facenti parte dello S&P500, settore che rappresenta circa il 25% dell’indice originale vantando ben 67 società circa.

Ora che abbiamo chiaro da dove prendono ispirazione gli ETF sull’intelligenza artificiale mettiamoli tutti a confronto.

Andiamo a comparare gli ETF sull’AI, il Nasdaq e lo S&P500 Information Technology.

In questo grafico si può notare come l’andamento dei 4 ETF rispetto al Nasdaq è molto speculare negli ultimi 12 mesi.

etf intelligenza artificiale

Questa tabella mostra il Beta e il Coefficiente di Correlazione sempre rispetto al Nasdaq.

Il Beta è una misura di volatilità sistemica di un titolo o di un portafoglio rispetto a un indice di mercato di riferimento. Indica quanto un’attività finanziaria tende a muoversi in risposta alle variazioni del mercato nel suo complesso. Un beta superiore a 1 indica che il titolo o il portafoglio tende a essere più volatile rispetto all’andamento del mercato, mentre un beta inferiore a 1 indica che è meno volatile. Un beta di 1 indica che l’attività ha la stessa volatilità del mercato di riferimento.

Il Coefficiente di Correlazione è una misura statistica che indica la relazione lineare tra due asset finanziari, ad esempio tra due azioni o tra un’azione e un indice di mercato. Esso misura il grado di co-movimento tra i rendimenti dei due asset. Un coefficiente di correlazione può variare da -1 a 1. Un valore di -1 indica una correlazione negativa perfetta, ovvero quando un asset si muove in una direzione opposta rispetto all’altro. 1 indica una correlazione positiva perfetta, ovvero quando i due asset si muovono nella stessa direzione. 0 indica l’assenza di una relazione lineare tra i rendimenti dei due asset.

In sintesi, il Beta misura la volatilità sistemica di un titolo rispetto al mercato di riferimento, mentre il coefficiente di correlazione misura la relazione lineare tra i rendimenti di due asset finanziari. Entrambe le misure sono importanti per gli investitori per valutare il rischio e la diversificazione del portafoglio.

Rispetto all’analisi sopra riportata il Beta e il Coefficiente di Correlazione sono vicini al valore di 1 il che implica che c’è una forte relazione tra il Nasdaq e gli ETF.

Solo l’ETF di Wisdomtree ha valori inferiori rispetto a quelli medi degli altri prodotti.

Investire nell’intelligenza artificiale è una bufala?

Investire nell’intelligenza artificiale non è una bufala.

Seguire questo megatrend significa investire nelle large cap tech statunitensi come Apple, Microsoft, Amazon, Tesla, NVIDIA, Tencent, Meta, Alphabet, Salesforce, Broadcom,..

Investire in un Nasdaq 100 o in S&P500 Information Technology è ancora una scelta ottimale per cavalcare il trend dell’AI.

Vuoi iniziare ad investire con gli ETF ma non sai come fare?

Scopri i portafogli modello di Athena SCF.

Condividi:

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

consulenza finanziaria indipendente Athena SCF