Fondo pensione per i figli: conviene aprirlo? come si fa?

Aprire un fondo pensione per i tuoi figli è un' azione doverosa, viste le prospettive future della previdenza pubblica italiana. I vantaggi possono essere anche per te genitore. Vediamo quali sono.
Tempo di lettura: 4 minuti
fondo pensione per i figli: perché aprirlo?

Il tema pensioni è da sempre motivo di discussione e dibattito, specialmente in Italia dove il sistema pensionistico pubblico è ormai arrivato al collasso, con una situazione non più sostenibile nel futuro.  

Se fino a pochi anni fa la previdenza complementare era un Plus da aggiungere a quella pubblica, oggi è diventato di fatto il primo pilastro della previdenza. 

Se la problematica interessa te che sei già adulto e che sicuramente lavori da qualche anno, diventa fondamentale per i tuoi figli.  

Anche se aprire un fondo pensione ai figli (specialmente se minorenni) può sembrarti una cosa insensata o addirittura assurda, ti assicuro che è una mossa intelligente e strategica per te ma soprattutto per il futuro dei tuoi figli.

L’importanza dell’aprire un fondo pensione prescinde dall’età e dal tipo di lavoro che svolgono o che svolgeranno in futuro, anche qualora dovessero essere inoccupati o disoccupati.

In questo articolo ti mostrerò alcuni vantaggi dell’aprire un fondo pensione per i propri figli, vantaggi che possono ripercuotersi positivamente anche sulla tua situazione finanziaria.

Gioca d’anticipo

Il primo vantaggio spesso non conosciuto da molti è relativo all’importanza di giocare d’anticipo e di aprire il prima possibile un fondo pensione.

Aprire un fondo pensione ai tuoi figli permette loro di maturare un’anzianità contributiva nella previdenza complementare, che garantisce una tassazione minore al momento del  raggiungimento della pensione pubblica.

Maggiori sono gli anni di permanenza all’interno della previdenza complementare (anche cambiando più fondi pensione nel tempo), minore sarà la tassazione del montante accumulato.

Infatti devi sapere che si parte da una tassazione massima del 15% e diminuisce dello 0,3% ogni anno fino ad arrivare al minimo del 9%. (https://www.covip.it/)

Questa diminuzione dello 0,3% annuo inizia dal quindicesimo anno di appartenenza alla previdenza complementare.

La chiave quindi è il tempo, prima si inizia meno si paga.

Il tempo gioca un ruolo cruciale non solo nella minor tassazione ma anche nel maggior rendimento. 

Questo perché più tempo si ha davanti e maggiori saranno i guadagni derivanti dall’investimento nei mercati finanziari. 

La ciliegina sulla torta è l‘interesse composto, ovvero la possibilità di sfruttare il tempo per generare interessi che maturano sugli interessi precedenti.

Questo effetto composto è tanto più potente quanto più lungo è l’orizzonte temporale dell’investimento.

La cosa forse più rilevante e che nessuno ti dice è che non è necessario versare capitali all’interno del fondo per maturare l’anzianità contributiva.

Quindi puoi aprire un fondo pensione a tuo figlio e non versarci niente per anni.  

Chiaramente non avrai capitali all’interno del fondo ma comunque darai a tuo figlio l’anzianità contributiva necessaria a ridurre la tassazione della sua pensione complementare.

Vantaggi fiscali per il genitore

Oltre a fare il bene ai tuoi figli, puoi sfruttare l’apertura del fondo pensione a loro nome per ottenere importanti vantaggi fiscali.

Devi sapere che i contributi versati in un fondo pensione a nome dei tuoi figli a carico, sono deducibili dal tuo reddito imponibile fino ad un massimo stabilito dalla legge di 5.164,57 euro annui

Così facendo puoi facilmente abbassare il tuo carico fiscale, il tutto mentre costruisci un futuro a tuo figlio.

Se per esempio dovessi versare l’intero importo deducibile di circa 5.000€ all’interno del fondo pensione di tuo figlio, otterresti subito nell’anno successivo un aumento in busta paga pari alla tua aliquota IRPEF.

Il tutto lasciando investito a nome di tuo figlio l’intero importo versato.

Ma puoi fare molto di più. Si, hai capito bene.

Puoi addirittura scegliere di aumentare ulteriormente il vantaggio fiscale per tuo figlio.

Infatti devi sapere che c’è la possibilità di NON portare in deduzione dal proprio reddito quanto versato nel fondo pensione di tuo figlio.

Basta comunicare al fondo pensione che per quell’anno si è scelto di NON dedurre i versamenti dal proprio reddito.

Questo aggiunge un ulteriore vantaggio a quello già menzionato nell’introduzione di questo articolo.

Ti ho parlato infatti di tassazione del capitale maturato a scadenza.  

Infatti il capitale che sarà presente all’interno del fondo al momento del pensionamento di tuo figlio, subirà quella la tassazione che ti dicevo dal 15% al 9%.

Qualora tu scegliessi di non portare in deduzione i contributi versati nel fondo pensione di tuo figlio, quei capitali NON SUBIRANNO ALCUNA TASSAZIONE AL MOMENTO DEL PENSIONAMENTO DI TUO FIGLIO.

Hai capito bene: NESSUNA TASSAZIONE

Cosa stai aspettando?!

Piano di risparmio per tuo figlio

Oltre ai benefici fiscali che puoi ottenere e far ottenere a tuo figlio, il fondo pensione è di fatto un vero e proprio investimento e un piano di risparmio a lungo termine.

Questa tipologia di investimento non solo assicura una pensione certa a tuo figlio ma permette anche di sfruttare al meglio le opportunità offerte dai mercati finanziari.

Questo perché i fondi pensione investono nei mercati finanziari, rendendoli di fatto investimenti puri.

Per questo motivo hai la necessità di affidarti a dei professionisti, a dei consulenti finanziari indipendenti che sappiano guidarti nella scelta del giusto fondo.

Devi sapere che l’industria dei fondi pensione è veramente ampia e variegata e scegliere il fondo migliore per te diventa sempre più difficile.

Come in ogni investimento devi valutare i costi dello strumento, il grado di rischio e l’orizzonte temporale.

Ogni fondo pensione ha il suo costo e il suo grado di rischio ottenibile grazie alla combinazione di fondi azionari obbligazionari e bilanciati.

Noi di Athena siamo in grado di accompagnarti nel processo di selezione del miglior fondo pensione per tuo figlio in termini di miglior rapporto rischio rendimento, mettendo al primo posto sempre la persona e i suoi obiettivi.

Ti invito a prenotare una consulenza previdenziale qui.

Conclusione

Aprire un fondo pensione per un figlio è un gesto di amore e di responsabilità per il suo futuro.

Ti ho mostrato che i vantaggi sono davvero tanti e non si limitano a tuo figlio ma anche alle tue finanze e al tuo patrimonio in termini di benefici fiscali.

I vantaggi fiscali per te, la sicurezza finanziaria per loro e l’opportunità di insegnare loro preziosi valori finanziari (come la cultura del risparmio) sono tutti motivi validi per considerare seriamente questa opzione.

Il tutto va fatto con l’aiuto di professionisti indipendenti.

Per questo ti invito a contattarci qui per una consulenza indipendente e personalizzata.

Condividi:

Rimani sempre aggiornato

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

consulenza finanziaria indipendente Athena SCF